Loading...

Scopri il territorio

Cultura - Natura - Storia

Il territorio del Circeo


Scoprire il territorio del Circeo, significa poter godere di un’incredibile ricchezza in termini di biodiversità, di lasciarsi affascinare dai resti archeologici di un sorprendente passato e infine di incontrare operatori locali capaci di accogliere con professionalità visitatori nazionali e internazionali.


Natura


Parco Nazionale del Circeo

Il Parco Nazionale del Circeo, istituitonel 1934, ha un’estensione di circa 8.900 ettari. Nel suo territorio, situato lungo la fascia costiera laziale, sono presenti ambienti diversi: un promontorio, Il Circeo, una foresta, la Selva di Circe, un’isola, Zannone, un’articolata costa con grotte, scogliere e ampie spiagge, una duna e quattro laghi costieri, Sabaudia (o Paola), Caprolace, Monaci e Fogliano.

Promontorio

Il Promontorio del Circeo, con la sua cima più alta che raggiunge e 541m s.l.m., anticamente era un’isola mentre oggi è legato al resto del continente dalla pianura pontina (duna antica). Proprio per la sua particolare esposizione da sempre è stato suddiviso virtualmente in quattro porzioni: il Quarto freddo esposto a Nord, il Quarto caldo esposto a Sud e i due Quarti temperati nel mezzo. Questa esposizione, radicale dal punto di vista dei punti cardinali, determina una differenza particolarissima nella tipologia di comunità vegetali e animali che abitano i differenti ”Quarti”.

Le isole

Dell'Arcipelago delle Isole Ponziane, fanno parte Gavi, Ponza, Palmarola, Santo Stefano, Ventotene e Zannone, Le isole dell'Arcipelago, sono coperte dalla tipica vegetazione mediterranea, rigogliosa e ben conservata e sono luogo di sosta per diverse specie di uccelli migratori.

Progetto Parco Archeologico


Il territorio nel quale si sviluppa il Parco Archeologico coincide in pratica con il Promontorio del Circeo, situato nella parte sud orientale della regione Lazio e si proietta nel mare dominando a sud-est la vasta Pianura Pontina compresa tra il Mare Tirreno e la catena dei Monti Appennini nell’Italia Centrale.